17/12/2019 – Scheda 184 – La pubblicazione dei dati e il diritto alla riservatezza

Visualizza e stampa il testo in formato pdf

LE SCHEDE DELLO SNALS

PUBBLICAZIONE DATI E DIRITTO ALLA RISERVATEZZA

Una questione di attualità su cui vogliamo esprimere il nostro punto di vista.

La sentenza del Consiglio di Stato n. 4417 del 5 aprile 2018 ha stabilito che il sindacato ha diritto di accesso ai nominativi del personale e ai relativi compensi erogati (MOF e BONUS MERITO).

Quanto al diritto alla riservatezza, invocato legittimamente da alcuni, la sentenza – pubblicata il 20 luglio 2018 – dice testualmente:

– non per questo il diritto alla riservatezza dei dati riferiti ai lavoratori resterà senza difese dinanzi all’accesso dell’organizzazione sindacale, atteso che su quest’ultima graverà l’obbligo, fino ad ora proprio dell’istituto scolastico che custodiva la documentazione richiesta, di non divulgare il contenuto di detta documentazione, se non nelle sedi istituzionali e laddove “strettamente indispensabile” (art. 24, comma n. 7, ultimo periodo, l. 241/1990) * e di non utilizzarlo per scopi diversi da quelli propri

della mission dell’organizzazione sindacale, puntualizzati nel relativo Statuto ***, pena l’assunzione delle conseguenti responsabilità, anche molto gravi, che l’ordinamento fa discendere dall’illecito trattamento dei dati contenuti nella documentazione acquisita per il tramite del positivo esercizio del diritto di accesso documentale; …

_______________________________________

NOTE

*7. Deve comunque essere garantito ai richiedenti l’accesso ai documenti amministrativi la cui conoscenza sia necessaria per curare o per difendere i propri interessi giuridici. Nel caso di documenti contenenti dati sensibili e giudiziari, l’accesso è consentito nei limiti in cui sia strettamente indispensabile e nei termini previsti dall’articolo 60 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196,**  in caso di dati idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale

** Art. 60. Dati idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale.


1. Quando il trattamento concerne dati idonei a rivelare lo stato di salute o la vita sessuale, il trattamento è consentito se la situazione giuridicamente rilevante che si intende tutelare con la richiesta di accesso ai documenti amministrativi è di rango almeno pari ai diritti dell’interessato, ovvero consiste in un diritto della personalità o in un altro diritto o libertà fondamentale e inviolabile.

*** DA STATUTO SNALS

Art.2
Finalità

Lo S.N.A.L.S., che non persegue fini di lucro, ha per obiettivo di tutelare e sviluppare organicamente, attraverso la contrattazione, la pressione sui pubblici poteri e l’esercizio dello sciopero, le condizioni morali, professionali, giuridiche ed economiche del lavoro scolastico.

La ratifica di base è richiesta a conclusione delle vertenze sindacali.

Lo S.N.A.L.S. persegue le seguenti ulteriori finalità:

a) la difesa dei diritti sindacali dei lavoratori della scuola nonché l’aggiornamento della loro professionalità;

b) lo sviluppo ed il rinnovamento, seriamente programmati, del sistema educativo e delle istituzioni scolastiche, in modo precipuo della scuola pubblica nelle sue articolazioni statali e regionali, per valorizzarne la funzione sociale;

c) la difesa conseguente della serietà della scuola e del suo contributo, in concorso con la famiglia, alla formazione completa della persona in una comunità operosa e democratica;

d) l’autogoverno socialmente responsabile della scuola, nel riconoscimento dell’apporto autonomo delle altre componenti ed in primo luogo degli studenti e delle famiglie;

e) la tutela della dignità del lavoro scolastico e della libertà dell’insegnamento e della ricerca…

_______________________

Sono dati personali le informazioni che identificano o rendono identificabile una persona fisica e che possono fornire dettagli sulle sue caratteristiche, le sue abitudini, il suo stile di vita, le sue relazioni personali, il suo stato di salute, la sua situazione economica, ecc..

Particolarmente importanti sono:

    1. dati identificativi: quelli che permettono l’identificazione diretta, come i dati anagrafici (ad esempio: nome e cognome), le immagini, ecc.;
    1. dati sensibili: quelli che possono rivelare l’origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l’adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, lo stato di salute e la vita sessuale;
    1. dati giudiziari: quelli che possono rivelare l’esistenza di determinati provvedimenti giudiziari soggetti ad iscrizione nel casellario giudiziale (ad esempio, i provvedimenti penali di condanna definitivi, la liberazione condizionale, il divieto od obbligo di soggiorno, le misure alternative alla detenzione) o la qualità di imputato/ indagato.

Mestre, 10 dicembre 2019                                                             pc2sc184 pubblicitadati

SINDACATO NAZIONALE AUTONOMO LAVORATORI SCUOLA aderente alla CONF.S.A.L.

via A. Aleardi, 80-82- 30172 Venezia-Mestre. tel. 041958464 (2 linee r.a.); fax 041951188.

                                           www.snalsvenezia.it ;      snals@snalsvenezia.it