09/11/2021 – Ancora sulla formazione dei docenti delle classi con alunni con disabilità – scheda 236 –

E’ obbligatoria per i docenti solo se rientra nel proprio orario di lavoro. Scheda n. 236

PREMESSE

  1. Questa è la seconda scheda sull’argomento. La precedente è la n. 233 del 14 settembre 2021.
  2. I percorsi di formazione si possono concludere entro il 30 marzo 2022. La prima scadenza, poi rinviata, era fissata al 30 novembre 2021.
  3. Per lo svolgimento delle attività di formazione sono state erogate risorse finanziarie per 10 mln di euro, di cui euro 784.176,00 al Veneto, di cui 132.074,00 alle 4 scuole polo della provincia di Venezia (Alberti di S. Donà, IC di viale san Marco a Mestre, IC Goldoni di Martellago, Musatti di Dolo).

Dopo la nota dell’USR Veneto – n. 19750 del 28.10.2021 – che fissa al 18 p.v. il termine ultimo per l’adesione ai corsi di formazione, confermiamo che la formazione è obbligatoria per i docenti solo se rientra nelle attività di servizio –fino a 40 ore – previste per le attività funzionali delle riunioni collegio docenti (CCNL/2007, art. 29, co. 3a)-vedi SCHEDA n. 233- . Questo per quanto riguarda l’obbligo.

Ma la formazione è anche un diritto (CCNL/2007 – art. 64) e deve essere una scelta delle singole scuole. Le necessarie attività formative per la piena realizzazione degli obiettivi per la promozione dell’inclusione scolastica degli studenti con disabilità devono essere garantite. Ed allora, le scuole, nell’ambito della definizione del piano di formazione inserito nel Piano triennale dell’offerta formativa e deliberato dal collegio docenti, individuano le attività rivolte ai docenti delle classi in cui sono presenti alunni con disabilità certificata, anche in relazione alle scelte pedagogiche, metodologiche e didattiche inclusive e coerenti con i piani degli studi individualizzati.

Sull’argomento leggi anche il contenuto della SCHEDA n. 233 del 16/09/2021