06/04/2021 – Lavoratori fragili e supplenti – scheda 227

Prorogate le misure a tutela dei lavoratori fragili e dei supplenti  -Scheda n. 227- 

LAVORATORI FRAGILI e SUPPLENTI

            Quello che era già chiaro con il decreto “sostegni” del 19.3 2021(vedi scheda 224)  – poi diventato DL n. 41 del 22.3 2021 – è ora confermato con la nota MI  n. 7863 del 1.4. 2021 che fornisce  Indicazioni per i contratti di supplenza breve e saltuaria a copertura di posti lasciati liberi da lavoratori “fragili”.

Chi sono i lavoratori fragili

Sono i lavoratori dipendenti pubblici e privati in possesso di certificazione rilasciata dai competenti organi medico-legali, attestante una condizione di rischio derivante da immunodepressione o da esiti da patologie oncologiche o dallo svolgimento di relative terapie salvavita, ivi inclusi i lavoratori in possesso del riconoscimento di disabilità con connotazione di gravità ai sensi dell’art.3, co. 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104,

Cosa fanno i lavoratori fragili fino al 30 giugno 2021

  • I lavoratori fragili svolgono di norma la prestazione lavorativa in modalità agile, anche

attraverso l’adibizione a diversa mansione ricompresa nella medesima categoria o area di inquadramento, come definite dai contratti collettivi vigenti, o lo svolgimento di specifiche attività di formazione professionale anche da remoto.

  • Se la prestazione lavorativa non può essere  resa in modalità agile il dipendente va in malattia. Il periodo di assenza è equiparato al ricovero ospedaliero. E’prescritto dalle competenti autorità sanitarie oppure dal medico di assistenza primaria che ha in carico il paziente, sulla base documentata del riconoscimento di disabilità o delle certificazioni dei competenti organi medico-legali,  i cui riferimenti vanno riportati nel medesimo certificato.
  • Questi periodi di assenza dal servizio non sono computabili ai fini del periodo di comporto.  La normativa qui riportata trova applicazione senza soluzione di continuità, e dunque, con decorrenza retroattiva a partire dal 1° marzo 2021.

Cosa fanno i  supplenti dei lavoratori fragili

  • E’ stata rifinanziata la sostituzione del personale “fragile”, le scuole potranno nuovamente attivare sul SIDI l’apposita funzione per la registrazione dei contratti di sostituzione.
  • La sostituzione del personale scolastico fragile che svolge la prestazione lavorativa in modalità agile può essere effettuata solo nei casi in cui sia necessaria per l’erogazione del servizio scolastico.