18/02/2021- Insegnare in presenza o da remoto? – Scheda n. 221 –

Insegnare in presenza o da remoto? (CCNI del 24.10.2020 art. 1 co. 3.  Nota n. 2002 del 9.11.2020) – Scheda n. 221-

A)  La DDI va sempre garantita.

  • Innanzitutto va precisato che  la DDI va svolta anche dal docente in quarantena fiduciaria o in  isolamento fiduciario, ma non in malattia certificata, esclusivamente per  le proprie classi, se anch’esse in quarantena fiduciaria.
  • Se le  stesse classi possano svolgere attività in presenza, il docente in  quarantena o isolamento fiduciario, ma non in malattia certificata,  svolgerà la DDI  garantendo la compresenza con altri  docenti (non impegnati, disponibili, supplenti covid, potenziamento …).

B)  Il caso del docente che chiede – con validi motivi-   di svolgere la sua attività non in presenza pur se le sue classi sono in presenza :

  • Prevalgono la tutela della sicurezza e della salute di tutti.
  • I criteri di svolgimento dell’attività in DDI da parte dei docenti, all’interno o all’esterno dell’istituzione scolastica sono deliberati dal Cdd. La flessibilità nell’organizzazione didattica è adottata dal Cdd (art.4 DPR 275/1999) e dal Cdi (art.5 DPR 275/1999).
  • Il DS deve garantire che l’attività di insegnamento sia comunque erogata.
  • Il DS adotta ogni disposizioni organizzative per l’erogazione della didattica, anche autorizzando attività non in presenza.
  • Sulla materia è resa informativa preventiva alla RSU