20/07/2020 – Concorso straordinario per il ruolo – scheda Snals n. 209

La domanda scade il 10 agosto

Scheda Snals n. 209 –

CONCORSO STRAORDINARIO PER IL RUOLO

Decreto n. 783  del 10.7. 2020

Procedura straordinaria, per titoli ed esami, per l’immissione in ruolo di personale docente della scuola secondaria di primo e secondo grado su posto comune e di sostegno. Modifiche e integrazioni al decreto 23 aprile 2020, n. 510. (Decreto n. 783- GU n.53 del 10-07-2020)

LE MODIFICHE E LE NOVITÀ

  1. I  candidati  possono presentare istanza di partecipazione al concorso a partire dalle  ore 9,00 dell’11 luglio 2020 fino alle ore 23,59 del 10 agosto 2020.
  • Per  la  partecipazione   alla procedura e’ dovuto il pagamento di un contributo di  segreteria  pari  ad euro 50 per ciascuna delle procedure cui si  concorre.
  • Il numero dei posti destinati   alla   procedura concorsuale straordinaria e’  elevato  a trentaduemila (da ventiquattromila).  Sono disponibili per le immissioni in ruolo previste  per  gli  anni  scolastici 2020/2021, 2021/2022, 2022/2023 o successivi, qualora necessario  per esaurire il contingente previsto.
  • La procedura straordinaria è bandita a livello  nazionale  ed organizzata su base regionale. I dirigenti  degli UUSSRR  sono responsabili dello  svolgimento  dell’intera  procedura  concorsuale.
  • I posti a bando sono suddivisi  per regione, tipologia di  posto  e  classe  di  concorso,  come  indicato nel nuovo allegato A, che sostituisce l’allegato  A  al decreto dipartimentale n. 510 del 23 aprile 2020.
  • Il nuovo allegato B, che sostituisce l’allegato B al decreto  dipartimentale n. 510 del 23  aprile  2020,  individua  gli  UUSSRR  responsabili  delle distinte  procedure   concorsuali.   Nell’ipotesi   di   aggregazione territoriale delle procedure in caso di esiguo numero dei posti conferibili in una  data  regione,  l’USR  individuato  quale   responsabile   dello svolgimento    dell’intera    procedura     concorsuale, provvede all’approvazione  delle  graduatorie  di  merito  sia  della  propria regione che delle ulteriori regioni indicate nell’allegato medesimo.
  • Qualora  le  condizioni  generali  epidemiologiche  lo suggeriscano, lo svolgimento della prova scritta potrà  avvenire  in una regione diversa rispetto a quella corrispondente al posto per  il quale il candidato ha presentato la propria domanda.
  • Ai vincitori della procedura concorsuale straordinaria immessi in ruolo  nell’anno  scolastico  2021/2022  che rientrano nella quota dei posti destinati alla procedura  per  l’anno scolastico 2020/2021 è  riconosciuta  la  decorrenza  giuridica  del rapporto di lavoro dal 1° settembre 2020.

La prova scritta

La prova scritta si supera con il punteggio minimo di 56/80.

La durata della prova è pari a centocinquanta  minuti. 

Il mancato superamento della  prova  esclude il candidato dal prosieguo della procedura.

  •  La prova scritta per i posti  comuni,  è finalizzata  alla valutazione  delle  conoscenze  e  delle  competenze  disciplinari  e didattico-metodologiche, nonché della capacità di comprensione  del testo in lingua inglese ed è articolata come segue:

        a. cinque quesiti a risposta aperta,  per accertare le conoscenze e competenze disciplinari e  didattico-metodologiche in relazione alle discipline oggetto di insegnamento (max 15 punti per ogni risposta);

        b. un quesito, composto da un testo in lingua inglese seguito da  cinque  domande  di  comprensione  a  risposta  aperta  per verificare la capacità di comprensione del testo al livello  B2  del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue (max 5 punti).

  •   La prova scritta per i  posti  di  sostegno  è finalizzata all’accertamento  delle  metodologie  didattiche  da  applicare  alle diverse tipologie di disabilità, nonché finalizzata a  valutare  le

conoscenze dei  contenuti  e  delle  procedure  per  l’inclusione scolastica degli alunni con disabilità, oltre che  la  capacità  di comprensione del testo in lingua inglese ed e’ articolata come segue:

        a. cinque quesiti a risposta aperta,  per  l’accertamento delle metodologie didattiche da applicare alle diverse  tipologie  di disabilità e finalizzata  a  valutare  le  conoscenze   dei contenuti e delle procedure  per  l’inclusione  scolastica  degli alunni con disabilità;

        b. un quesito, composto da un testo in lingua inglese seguito da  cinque  domande  di  comprensione  a  risposta  aperta  per la verifica della capacità di comprensione del testo al livello  B2  del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue.

  •  La prova scritta per le classi di concorso di lingua inglese e’ svolta interamente in inglese  ed  e’  composta  da  6  quesiti  a risposta aperta rivolti alla valutazione delle relative conoscenze  e competenze disciplinari e didattico-metodologiche.

Cinque tra i quesiti relativi alla  prova  scritta  sono valutati 15 punti ciascuno, un quesito e’ valutato 5 punti

  • La prova scritta per le restanti lingue straniere è articolata come segue:

a. cinque quesiti a risposta aperta nella corrispondente lingua, finalizzati all’ accertamento delle conoscenze e competenze disciplinari e  didattico-metodologiche in relazione alle discipline oggetto di insegnamento (max 15 punti per ogni risposta);

b. un quesito, composto da un testo in lingua inglese seguito da  cinque  domande  di  comprensione  a  risposta  aperta  per verificare la capacità di comprensione del testo al livello  B2  del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue (max 5 punti).