02/07/2020 – Criticità’ delle istituzioni scolastiche- Scheda n. 207 –

Pro memoria

per i Tavoli Regionali e  per le Conferenze di servizio di cui al decreto n.39 del 26.06.2020, che ha adottato  il “Documento per la pianificazione delle attività scolastiche, educative e formative per l’a.s. 2020-2021”-

La fonte dei dati che seguono è il Ministero dell’Istruzione. Si riferiscono ad un totale, in Italia, di n. 40160 edifici attivi. Sono inattivi 3.042; sono inattivi per calamità n. 34.

Nel Veneto si contano 3467 edifici attivi; in provincia di Venezia n. 502.

Edifici attivi suddivisi per periodo di costruzione.

costruiti dal 1946 al 1975ITALIA  43%VENETO   47%VENEZIA   53%
dal 1976 in poiITALIA 41%VENETO   39%VENEZIA   34%

Edifici attivi che non  hanno il certificato di agibilità e edifici e che non forniscono l’informazione

ITALIA      61%VENETO   50%VENEZIA   52%

Edifici  attivi  che non hanno il certificato di collaudo statico, obbligatorio per gli edifici in cemento armato dall’entrata in vigore della legge 5 novembre 1971, n. 1086 e edifici che non forniscono tale informazione.

ITALIA    46%VENETO    50%VENEZIA    43%

Edifici  che non  hanno il  Certificato di prevenzione incendi (C.P.I.) secondo quanto prescritto dalla normativa vigente e edifici che non forniscono l’informazione.

ITALIA    76%VENETO    68%VENEZIA  53%

Edifici attivi  non dotati del documento relativo ai rischi (DVR)ed alle misure di prevenzione per la salute e la sicurezza all’interno dell’edificio scolastico e edifici che non forniscono l’informazione.

ITALIA 22%VENETO   13%VENEZIA  10%

Edifici attivi non dotati del piano di emergenza e edifici che non forniscono tale informazione.

ITALIA 21%VENETO   9%VENEZIA    5%

Edifici attivi non progettati e comunque non adeguati alla normativa tecnica antisismica e edifici che non forniscono tale informazione.

ITALIA  87%VENETO    91%VENEZIA  97%