25/05/2020- Esami di Stato nel 2^ciclo di istruzione – scheda 202 – 1. PREMESSA

Anno scolastico 2019/2020.

Normativa di riferimento

Decreto n. 10 del 16 maggio 2020

LE SCHEDE DELLO SNALS

scheda Snals n. 202

________________________

Questa è la prima di cinque schede di sintesi sulle novità introdotte quest’anno a causa della pandemia da Covid-19.

Il progetto prevede:

1. PREMESSA                                                                      scheda 202

2. ADEMPIMENTI PRIMA DELL’ESAME                                    scheda 203

3. LE COMMISSIONI D’ESAME                                        scheda 204

4. L’ESAME                                                                          scheda 205

5. OPERAZIONI DI VALUTAZIONE FINALE                scheda 206

______________________

1. PREMESSA

L’esame in presenza

Sono sedi dell’esame per i candidati interni gli istituti statali e gli istituti paritari da essi frequentati. Se confermato  l’espletamento dell’esame di stato in presenza, limitatamente agli Istituti secondari di secondo grado, è necessaria la predisposizione di indicazioni per un corretto e sereno svolgimento, in sicurezza, delle procedure.

Disposizioni per la sicurezza 

Le disposizioni tecniche concernenti le misure di sicurezza per lo svolgimento delle prove d’esame  sono contenute nel “Documento Tecnico” allegato al decreto n. 16 del 19.5.2020, condivise con le OO.SS. Per dare piena attuazione al Documento Tecnico vanno attivate, a livello di scuola, le relazioni sindacali previste dall’art. 22 del CCNL/2018 per definire, entro sette giorni, un’intesa sulle seguenti materie: fornitura dei dispositivi di sicurezza, igienizzazione e utilizzazione degli spazi, formazione del personale, intensificazione ed eventuale lavoro straordinario

Nel Documento sono indicate le misure organizzative relative alla gestione degli spazi, finalizzati ad un adeguato distanziamento, e alle procedure di igiene individuale delle mani e degli ambienti. Inoltre, per quanto riguarda le  MISURE SPECIFICHE PER I LAVORATORI  è previsto quanto segue:

In riferimento all’adozione di misure specifiche per i lavoratori nell’ottica del contenimento del contagio da SARS-CoV-2 e di tutela dei lavoratori “fragili” si rimanda a quanto indicato:

1. nella normativa specifica in materia di salute e sicurezza sul lavoro ( D.Lgs. 81/08 e s.m.i.).

2. nel Decreto Legge “Rilancia Italia” n. 34 del 19 maggio 2020, art 83 (1).

L’individuazione dei lavoratori “fragili” può essere effettuata anche dal medico di base, qualora non sia possibile ricorrere al medico competente o ai servizi ASL.

………….

(1).  Art.83 Sorveglianza sanitaria

1. Fermo restando quanto previsto dall’articolo 41 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, per garantire lo svolgimento in sicurezza delle attività produttive e commerciali in relazione al rischio di contagio da virus SARS-CoV-2, fino alla data di cessazione dello stato di emergenza per rischio sanitario sul territorio nazionale, i datori di lavoro pubblici e privati assicurano la sorveglianza sanitaria eccezionale dei lavoratori maggiormente esposti a rischio di contagio, in ragione dell’età o della condizione di rischio derivante da immunodepressione, anche da patologia COVID-19, o da esiti di patologie oncologiche o dallo svolgimento di terapie salvavita o comunque da comorbilità che possono caratterizzare una maggiore rischiosità.

 …………..

Assenze di presidenti e commissari

La partecipazione del presidente e dei commissari ai lavori delle commissioni dell’esame di Stato rientra tra gli obblighi inerenti allo svolgimento delle funzioni proprie dei dirigenti scolastici e del personale docente della scuola.

 Non è consentito ai componenti le commissioni di rifiutare l’incarico o di lasciarlo, salvo nei casi di legittimo impedimento per motivi che devono essere documentati e accertati.

Durante l’espletamento del colloquio, nell’ipotesi di assenza non superiore a un giorno dei commissari, sono interrotte tutte le operazioni d’esame relative al giorno stesso.

In ogni altro caso di assenza, il commissario assente è tempestivamente sostituito per la restante durata delle operazioni d’esame.

Nei casi in cui uno o più commissari d’esame siano impossibilitati a seguire i lavori in presenza, inclusa la prova d’esame, in conseguenza di specifiche disposizioni sanitarie connesse all’emergenza epidemiologica, il presidente dispone la partecipazione degli interessati in videoconferenza o altra modalità telematica sincrona.

L’esame in modalità telematica

I Dirigenti preposti agli USR dispongono, ove necessario, lo svolgimento degli esami di Stato in modalità telematica nella regione di pertinenza, con riguardo alle specifiche situazioni territoriali, sulla base dei monitoraggi svolti dalle Regioni e dei correlati provvedimenti.

I lavori delle commissioni e le prove d’esame potranno svolgersi in videoconferenza o altra modalità telematica sincrona nel solo caso in cui le condizioni epidemiologiche e le disposizioni delle autorità competenti lo richiedano.

Qualora il dirigente scolastico prima dell’inizio della sessione d’esame – o, successivamente, il presidente della commissione – ravvisi l’impossibilità di applicare le misure di sicurezza stabilite dallo specifico protocollo nazionale di sicurezza per la scuola, comunica tale impossibilità all’USR per le conseguenti valutazioni e decisioni.

Nell’ambito della verbalizzazione è riportato l’eventuale svolgimento di una o più riunioni o esami in modalità telematica.