Scheda 174 – Contratto Scuola 2016-2018 RELAZIONI SINDACALI UNA PIETRA TOMBALE -1

Visualizza e stampa il testo in formato pdf 

E’ stato firmato stamattina il contratto scuola da FlcCgil, CislScuola e UilScuola.  E non è una buona notizia! Lo Snals ha deciso di non firmarlo perché, in cambio di un elemosina,  in continuità con i decreti “Brunetta” e “Madia”, questo “nuovo” contratto  riduce ulteriormente gli spazi delle relazioni sindacali.

Per noi è importante ESSERE INFORMATI perciò, con questa scheda 174, iniziamo l’illustrazione dei  vari argomenti contenuti nel Contratto 2016-2018. Cominciamo con

LE  RELAZIONI  SINDACALI

A LIVELLO DI SINGOLA ISTITUZIONE SCOLASTICA

                                          – Il confronto e l’informazione –

IL CONFRONTO.

Nel CONTRATTO 2016-2018 è introdotta una “nuova” modalità di relazioni sindacali.

Il confronto è la modalità attraverso la quale si instaura un dialogo approfondito sulle materie rimesse a tale livello di relazione, al fine di consentire ai soggetti sindacali di esprimere valutazioni esaustive e di partecipare costruttivamente alla definizione delle misure che l’amministrazione intende adottare.

 Il confronto si avvia mediante l’invio ai soggetti sindacali  degli elementi conoscitivi sulle misure da adottare, con le modalità previste per la informazione. A seguito della trasmissione delle informazioni, amministrazione e soggetti sindacali si incontrano se, entro 5 giorni dall’informazione, il confronto è richiesto da questi ultimi,anche singolarmente L’incontro può anche essere proposto dall’amministrazione contestualmente all’invio dell’informazione. Il periodo durante il quale si svolgono gli incontri non può essere superiore a quindici giorni. Al termine del confronto, è redatta una sintesi dei lavori e delle posizioni emerse.

Sono materie di confronto

  •  In verità  il confronto è  una modalità già esistente e attivabile a seguito di informazione; infatti le OOSS possono chiedere “che sia attivato  un tavolo di concertazione”. Non è un “riequilibrio a favore della contrattazione”. Non è una “una nuova forma di coinvolgimento delle OOSS”. ___________________________________

L’INFORMAZIONE.

Nel CONTRATTO 2016-2018  sono oggetto di informazione “tutte le materie per le quali sono previsti  il confronto e la contrattazione integrativa  costituendo presupposto per la loro attivazione”.

Non è rilevante l’informazione su una materia per la quale è prevista un’altra modalità di relazione sindacale, che deve partire comunque dall’informazione.  Una ridondanza!

E comunque:

 materie per le quali è  previsto  il confronto: (vedi sopra)

  •  

materie per le quali è prevista la contrattazione integrativa

  • e  delle finalità definiti a livello nazionale con il piano nazionale di formazione del docente;
  •  

                        Ed anche:

  •  Per renderci conto delle “novità”, rileggiamo quali erano  le materie di informazione:

Nel CCNL /2007 sono materie di informazione preventiva annuale le seguenti:

a) proposte di formazione delle classi e di determinazione degli organici della scuola;

b) piano delle risorse complessive per il salario accessorio, ivi comprese quelle di fonte non contrattuale;

c) criteri di attuazione dei progetti nazionali, europei e territoriali;

d) criteri per la fruizione dei permessi per l’aggiornamento;

e) utilizzazione dei servizi sociali;

f) criteri di individuazione e modalità di utilizzazione del personale in progetti derivanti da specifiche disposizioni legislative, nonché da convenzioni, intese o accordi di programma stipulati dalla singola istituzione scolastica o dall’Amministrazione scolastica periferica con altri enti e istituzioni;

g) tutte le materie oggetto di contrattazione.

Sono materia di informazione successiva le seguenti:

n) nominativi del personale utilizzato nelle attività e progetti retribuiti con il fondo di istituto;

o) verifica dell’attuazione della contrattazione collettiva integrativa d’istituto sull’utilizzo delle risorse.

Stravolta l’informazione preventiva, cancellata definitivamente quella successiva. Nessuna informazione sulla distribuzione del FIS. Sono queste le “nuove e più efficaci relazioni sindacali”

_________________________________

Mestre, 9 febbraio 2018                                                        pc2sc174contratto conf- info